REGALI IMMAGINARI

 
stanza deside-rosa
C'è un Natale immaginario, che viene prima e dopo il Natale. E' quello che vorremmo o avremmo voluto, che potevamo, che saremmo riusciti a.
Si accoda agli altri Natali: il Natale malgrado, il Natale tuttavia, il Natale eccome, il Natale eppure, il Natale accidenti sì, il Natale certamente, il Natale quandomai, il Natale assolutamente no, il Natale vabbé.

E ci sono regali immaginari, buoni per ogni Natale:
una mappa dei fulmini, per sapere dove cadrà il prossimo;
una stella marina viva;
una lettera che non avevamo visto, ma c'era;
un pupazzo di neve sulla spiaggia;
l'anello dell'invisibilità;
un asso di cuori che batte;
un arcobaleno parallelo;
una goccia di sangue;
un coltello per tagliare il dolore;
l'elenco delle strade di Roma;
una catasta di regole e un cerino;
i ricordi dispari;
un fantasma;
pesci rossi che nuotano nell'aria;
una rosa grande così;
essere invulnerabili, come da bambini;
la penna magica;
un uovo di tigre;
la colomba che torna con una matita nel becco;
un prato di papaveri e bucaneve;
la voce di chi non parla più.

REGALI IMMAGINARIultima modifica: 2004-12-26T18:46:12+01:00da manginobrioches
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “REGALI IMMAGINARI

Lascia un commento