NATO IL 29 FEBBRAIO

A Carmosina non era piaciuto proprio per niente. Lei detestava gli uomini simpatici, stupidi come femmine, di troppe parole. E detestava gli uomini coi baffetti sottili e i polsi fragili, gli uomini fiacchi che non hanno mai visto una roncola, o parlato con gli spiriti. Giusto Gabriele poteva sopportare, ché era un angelo, e sì che aveva boccoli biondi e … Continua a leggere

CATALOGO DEGLI ANGELI

Gli angeli della fretta Sono spiriti con sei ali, simili a vortici. I loro capelli di fiamma s’accendono brevemente tra cielo e terra, e nel vento accelerato dei sogni. Proteggono, o incalzano, le creature impazienti, gli abitatori delle sponde dei mari impetuosi, gli aviatori, gli incostanti, i mangiatori di fuoco, i ladri. Vennero creati per mantenere la Terra alla sua … Continua a leggere

PREANESTESIA

Il mio Dio si avvicinò, confidenziale, e mi chiese: “Ma dimmi, in vita tua, quante volte sei stata felice?”. Io non gli feci notare che, semmai, la domanda doveva essere: “Sei stata mai felice?”, perché Dio, si sa, è anziano e pure suscettibile. Quindi ci pensai, non più d’un attimo, e risposi. “Due volte – lo guardai, limpida – Quando … Continua a leggere

IL BOSCO DEI FIGLI

I figli crescevano a grappoli nel bosco. Grappoli color sangue, che pulsavano, attraversati debolmente dalla luce. In trasparenza si poteva vedere, a volte, un cerchio bianco col cuore nero, un occhio sempre aperto che sembrava il centro della creatura. Le madri s’avvicinavano e guardavano attraverso la membrana quell’occhio aperto e velato di rosso, che pulsava debolmente. Ma non era un … Continua a leggere

CHOCOLAT

Nove individui su dieci amano il cioccolato. Il decimo è un bugiardo. Fu allora che noi, antichi tossicomani della serotonina, capimmo. Noi che ci eravamo apprestati – le papille tremanti – ad assistere alle gesta pralinate di Vianne-Juliette, che arriva col suo cappuccetto rosso in mezzo ai lupi, a combattere tutte le quaresime del mondo a colpi di nocciolato e … Continua a leggere

LA MAGA DELLE SPEZIE

Ci sono quei libri che funzionano come salvagenti: te li ritrovi non sai bene come mentre stai scivolando giù dal relitto e ti ci aggrappi, e ti sostengono benissimo, ti salvano almeno quella vita. Non occorre che siano libri esemplari, libri immancabili, libri definitivi. Possono talora essere brutti, persino. Ma a un salvagente non chiedi di essere bello (nemmeno a … Continua a leggere

IL VIGLIACCO CONTEMPORANEO

La vigliaccheria è la parte più profonda di un uomo. Alla luce di questo postulato, in collaborazione con la dottoressa Tra.parentesi, come me ormai da molto tempo impegnata in inesauste ricerche sul campo (di battaglia), ho tentato di dare un contributo scientifico allo studio dell’uomo contemporaneo. Dove per contemporaneo si intende, ovviamente, l’uomo che è capace di avvincerti con passioni&promesse, … Continua a leggere