COLTELLI

Carmosina allineò i coltelli sul legno grasso del tavolo. Il coltello grande, con la lama che disegnava una curva sinuosa e un manico scuro in cui brillavano due chiodi nazareni, tagliava il dolore. Incideva – quella lama che aveva un colore di lune, o acque – la superficie, e poi affondava, in un singulto che si trasmetteva da chi tagliava … Continua a leggere

ACCIDENTI, AMELIE

Che dirvi, che ancora una volta è necessario imboccare l’arcobaleno, seconda stella a destra eccetera eccetera? Che ancora una volta ci si deve incantare e incagliare di fronte a destini di zucchero candito – o chocolat – che ci facciano scordare quanto ferrosa, farraginosa, fangosa sia la realtà? No, nemmeno per sogno, nemmeno per segno. Non ve lo dico proprio. … Continua a leggere

COSE CHE CONTANO

Cose che contano L’amore, le canzoni, le matite, il plaid, il vino rosso, le parole, l’autunno, i fuochi d’artificio, la cassetta dei colori, i nomi dei colori della cassetta dei colori, essere ricordati, la peperonata, i cuori di cristallo, il gatto, il Krugg, Davide, i libri usati, ridere, i promemoria, i ricordi anche se non sono i tuoi, lo spezzatino, … Continua a leggere